Fabiana Lombardi

Home    Agopuntura, Terapia del Dolore    Fabiana Lombardi

Fabiana Lombardi

  • SpecializzazioneAgopuntura, Terapia del Dolore
  • Studi / QualificaLaurea in Medicina e Chirurgia c/o Università degli Studi di Brescia - Specializzazione in Anestesia e Rianimazione - Diploma F.I.S.A. in Agopuntura e tecniche correlate
  • Lingue conosciuteItaliano, inglese

Dott.ssa Fabiana Lombardi

Medico specializzato in Anestesia e Rianimazione; abilitato alla pratica di agopuntura in seguito al diploma F.I.S.A. in Agopuntura e Tecniche Correlate.

Patologie trattate

  • Malattie del sistema muscolo scheletrico:
    • Lombalgie
    • Lombosciatalgie
    • Torcicollo
    • Cervico-brachialgie
    • Artriti ed artrosi
  • Malattie neurologiche:
    • Cefalea
    • Emicrania
    • Nevralgia del trigemino ed intercostale
    • Insonnia
    • Enuresi
  •  Malattie gastrointestinali:
    • Gastriti
    • Colon irritabile
    • Patologia da reflusso
  •  Malattie ginecologiche ed ostetriche:
    • Disturbi del ciclo mestruale
    • Sindrome menopausale
    • Sterilità
    • Malposizione fetale.
alma-medical-center-servizi-visita-agopuntura

AGOPUNTURA

L’agopuntura è una branca della medicina tradizionale cinese, antica oltre 3000 anni. Consiste nell’infissione di aghi in particolari punti del corpo situati lungo i canali energetici che lo percorrono, con lo scopo di ripristinare un equilibrio energetico alterato nello stato di malattia. Ogni seduta di agopuntura ha la durata di circa un’ora e consiste in un colloquio approfondito seguito dall’infissione di aghi sottili, sterili e monouso, normalmente in numero di 8-12, in diversi punti del corpo. Gli aghi vengono lasciati in sede, mentre il paziente riposa su un lettino, per 20-25 minuti.L’agopuntura può essere associata ad ogni altra tecnica terapeutica di tipo farmacologico, fisioterapica, omeopatica, etc.
L’agopuntura pu
ò essere effettuata in gravidanza, per alcune patologie, evitando la stimolazione di alcuni punti. L’agopuntura può essere effettuata durante trattamento anticoagulante, malgrado la maggiore frequenza di comparsa di ematomi.